Quando l’arte ti colora un pomeriggio uggioso…

di Stefania Simonato

Metti un pomeriggio dove devi recarti al municipio per dei documenti. Metti che finché sei lì che aspetti una locandina ti ricorda della collettiva artistica del piano superiore. Ed eccoti davanti a opere di vario genere che ti trasmettono emozioni, stupore e ricordi. Eh sì, perché la magia dell’arte è proprio questa farti fare viaggi mentali nell’osservare e nell’immaginare. All’improvviso ti si avvicina un signore, uno degli artisti. Oscar Boscolo, scultore di figure umane in terracotta e bronzo. Inizia una conversazione sull’arte, sul mondo e sulla cultura. Piacevole e profonda. Poi verso la fine, prima dei saluti prende un catalogo e ti fa vedere altre sue creazioni e per magia trovi il volto del nonno di un tuo caro amico. Il volto di Eugenio Facco il fondatore dell’omonima azienda in provincia di Padova specializzata in prodotti per l’avicultura. Dedicare anche solo una decina di minuti a un momento culturale come una mostra d’arte o un concerto apre la mente e anche il cuore. Inebriatevi di arte e cultura perché colorerà anche una giornata uggiosa.

La mostra collettiva che ho visto oggi rimarrà aperta fino a Giovedì 25 aprile 2019 con i seguenti orari:
Martedì e Giovedì ore 15-18;
Sabato ore 16-19;
Domenica ore 10-12.

Presso Villa Bembo sede Municipale di San Giorgio in Bosco (PD)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *