Diana è stata una "reale"

PrincessDiana42.jpg

A volte mi chiedono perché ami così tanto i personaggi “reali”. Sapete cosa amo di più di loro? Che siano appunto “reali”. Non nel senso di persone di alto rango, ma che nel loro intimo anche loro siano persone in carne e ossa con le loro emozioni e i loro caratteri. Proprio oggi si celebra il ventesimo anniversario della morte di Lady D. Un personaggio che, nonostante la vita breve (appena 36 anni), ha mostrato al mondo quando in fondo anche quelli che pensiamo finti e siano reali e quanto abbiano un cuore oltre ai bei vestiti.   Non si è mai risparmiata per il bene. Ha lottato per “cambiare” le rigide regole della monarchia e forse un po’ c’è riuscita. Scelta come la “vergine perfetta” per un principe che non l’amerà mai. Se da una parte posso capire che Charles non poteva amare una persona sposata quasi per convenienza ed etichetta, non posso tollerare il poco rispetto. La sfortuna di Diana forse è stata quella di trovarsi in una situazione più grande di lei. Una ruolo che nonostante il dolore dentro e dietro le quinte, ha comunque affrontato nel migliore dei modi. Col suo sorriso e le sue smorfiette carine non ha solo incantato l’Inghilterra ma tutto il mondo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *